Scegli la lingua:

Contattaci !

Iscriviti alla mailing list !

- Home -

- Mappa -

- Eventi -

- Aziende Servizi & Shopping -

- Utilità -

 

 

   

  Cerchi qualcosa ? 

 Eventi della provincia di Macerata

Per offrire sempre un servizio migliore, abbiamo stretto rapporti di collaborazione con la Regione Marche che ha approntato una sezione completissima su tutti gli eventi. Seguite il link qui sotto.

Eventi a cura della Regione Marche

Rievocazioni storiche

Giostra de le Castella     Agosto 2002
      Caldarola

Dal 1983 la manifestazione riprende un'antica tradizione della quale è fatto cenno negli Statuti comunali,
che prevede una cerimonia per la consegna del doppiere da parte della Magistratura al Clero locale.  Dopo
la cerimonia che si svolge la prima domenica di agosto, e la Benedizione del Palio, la domenica successiva ha luogo la sfida cavalleresca insieme ad altri giochi della tradizione del tempo. Precede un corteggio che, scendendo dal Castello dei Pallotta, si porta verso la piazza grande in Castelnuovo dove hanno luogo le gare.  In epoca moderna si è voluto coinvolgere i castelli di Croce , Pievefavera , Valcimarra e Vestignano, oggi frazioni di Caldarola ma in quel tempo autonomi, per dare maggior valenza alla manifastazione .

Corsa alla Spada e Palio       Maggio 2002
      Camerino

La Corsa alla Spada , antica tradizione alla festa del patrono San Venanzio, è stata riproposta nel 1981
dopo un lungo intervallo, come autentica gara e insieme rievocazione storica, per dare rilievo esterno ad
una ricorrenza da tempo vissuta solo nel raccogluimento delle celebrazioni liturgiche.
Nella riedizione, la gara è stata collocata negli anni di maggior splendore della Signoria camerte, quelli più prossimi al XV secolo, per i quali la pittura camerinese e la letteratura umanistica dell'epoca hanno ispirato scenografie, costumi, acconciature e suggerito consuetudini, atmosfere, sceneggiature.
Alla competizione prendono parte i terzieri in cui è suddivisa la cittàcon 10 atleti ognuno che si contendono la spada ed il palio dopo aver corso una distanza di circa 1300 metri nel centro storico.  La manifestazione, che anima la città per una settimana ,si svolge annualmente nelle domenica successiva al 18 maggio, preceduta da un fastoso corteo rinascimentale di oltre 500 figuranti.

Cingoli 1848      Agosto 2002      
      Cingoli

A Cingoli , località ricca di antiche tradizioni storiche e culturali, ogni terza domenica di agosto viene
riproposto, con la manifestazione Cingoli 1848, il gioco del pallone a bracciale, rievocazione ideale di una
partita giocata nell'estate del 1848 dalle squadre dei Terzieri, nei quali si divide storicamente la città, di
Santa Maria, San Nicolò e San Giovanni.
Preceduti da un trombetto e da un tamburo comunali, seguiti dai figuranti i giocatori raggiungono piazza
Vittorio Emanuele II dove è ad attenderli la Magistratura cittadina, dopo aver ottenuto l'accesso a Porta
Piana, custodita dalla Guardia civica pontificia essendo stata eretta nel 1845 in onore del cingolano
Francesco Saverio Castiglioni.
In piazza avvengono la presentazione dei giocatori e l'estrazione dei turni di gioco di ciascuna squadra, poi la Magistratura, seguita dalla Guardia civica, apre il corteo dei figuranti in bellissimi costumi ottocenteschi,
che attraverso le vie del centro storico giunge allo sferisterio dove i giovani si esibiscono al gioco del pallone a bracciale. A sera i figuranti e pubblico si ritrovano a fare festa in piazza grande con i prodotti tipici del posto.

Tolentino 1815     Maggio 2002
      Tolentino

L' antico castello della Rancia ed il centro storico di Tolentino sono lo scenario delle manifestazioni che
rievocano la battaglia di Tolentino combattuta fra il 2 ed il 3 maggio 1815 fra l'esercito di Gioacchino Murat, re di Napoli, e le truppe austriache Federico Bianchi .
Nel periodo fra fine aprile e primi di maggio, si sceneggiano combattimenti, accampamenti, eventi militari
dell'epoca napoleonica.  Una manifestazione unica nel centro Italia, che ogni anno presenta aspetti e
momenti del tempo con particolare riferimento all'arte militare.

Palio di San Ginesio     Agosto 2002
      San Ginesio

Si disputa il 15 agosto di ogni anno e vede protagonisti i quattro rioni di San Ginesio, Alvaneto, Ascarana,
Offuna, Picena.  La manifestazione si svolge in due fasi: al mattino viene maggiormente curato l'aspetto
solenne della rievocazione, nel rispetto delle antiche tradizioni istituzionali e religiose; nel pomeriggio, in una stupenda scenografia naturale, ha luogo la gara tra i rioni che si sfidano nella giostra equestre dell'anello.  Fanno da cornice l'esibizione munticolore degli sbandieratori e le danze medioevali.
Inoltre nei giorni antecedenti il Palio, in uno scenario medioevale perfettamente conservato, si svolge la
manifestazione Ferro e Fuoco, nel corso della quale si respira l' atmosfera del passato per le strade e le
piazze del centro storico, con giochi, spettacoli antichi, taverne.

Palio dei Castelli     Giugno 2002
      San Severino Marche

Dal 1972 la ricorrenza del patrono San Severino si solennizza rievocando aspetti del passato.  Il periodo
scelto è il 400 quando la città era retta dalla Signoria degli Smeducci.  Nella settimana di festeggiamenti si rievoca il corteggio storico, che accompagna fino al vecchio castello il reliquario, realizzato da Onofrio
Smeducci per custodire i resti del patrono, per l'offerta dei ceri.  L'offerta ricorda l'oblazione dei nobili
sudditi degli Smeducci, che donavano ai custodi del Santuario una scultura in cera raffigurante il castello,
che veniva portata fin sul Monte Nero su di un piedistallo.
Dopo una prima fase triennale, ora il Palio dei Castelli si disputa annualmente, con la nuova gara della
Corsa delle Torri.  Durante la settimana festeggiamenti con altre gare: tiro con l'arco, tiro alla fune, gioco
della mela.

Contesa della margutta     Settembre 2002
      Corridonia

Nel XV secolo si svolgeva nell'allora Montolmo una gara equestre all'anello denominata della Margutta,
come viene tramandato dagli storici del tempo.  Era il nome che si dava ad un rozzo " saracino " dalle
sembianze femminili che si issava in piazza in occasione di fiere e mercati.
La giostra viene rievocata fra le Contrade cittadine la prima domenica di settembre di ogni anno preceduta da un corteo in costume di circa 500 figuranti.

 

Vota il nostro sito

   Ottimo
   Buono
   Sufficiente
   Scarso

 

Counter:

 

 

Noi consigliamo:






-- Copyright © 2002 EQ srl --